Lo Statuto

SCARICA STATUTO (PDF)


STATUTO DEL COMITATO DEI GENITORI

Il Comitato dei Genitori è uno degli organi che consente la partecipazione dei genitori
nella scuola, contribuisce alla formazione di una comunità scolastica che si colleghi
con la più vasta comunità sociale e civile. Esso non persegue fini di lucro, ha una
struttura democratica ed è un organo indipendente da qualsiasi movimento politico.
Agisce nel rispetto della Costituzione Italiana ed è basato sulla solidarietà e sulla
partecipazione. Il Comitato si ispira all’ideale di una scuola pubblica capace di offrire ai
suoi studenti stimoli allo studio ed un forte senso civico che esalti la loro
partecipazione alla vita civile.
L’Assemblea del Comitato dei Genitori è un momento di partecipazione democratica
che si occupa di tutte le tematiche riguardanti la scuola ed i rapporti tra scuola e
famiglia, tra scuola e società, creando un collegamento con gli organi collegiali.
Il Comitato si ispira a principi di pluralismo e democrazia considerando la
partecipazione dei genitori una condizione essenziale per affrontare positivamente sia i
problemi interni alla scuola che quelli legati al rapporto scuola territorio.
PREMESSA
L’Istituto Comprensivo “Futura” comprende sette plessi scolastici:
• scuola materna _ Arcobaleno, La Magnolia, Quadrifoglio
• scuola primaria _ via Ceresio (Gramsci), via Milano (Allende), via Pasubio
(Moro)
• scuola secondaria _ Galilei
Il Comitato dei Genitori è un importante organo perché, grazie ad esso, i genitori
possono partecipare alla vita della scuola e questo è, senza dubbio, un modo attivo
per partecipare alla vita dei propri figli ed arricchire la propria.
Una famiglia, potenzialmente, rimane nell’Istituto per 11 anni, durante i quali conosce
altre famiglie, entra in relazione con diversi Insegnanti, conosce anche le qualità ed i
problemi delle nostre scuole, matura un’esperienza sulla vita scolastica dei
bambini/ragazzi, sul rapporto scuola-famiglia, conosce e vive il territorio con tutte le
sue ricchezze; insomma guadagna una visione d’insieme sulla realtà in cui vivono i
bambini.
Tutto ciò è molto prezioso per far crescere un Comitato Genitori che si prefigge
l’intento di far crescere le famiglie dentro la scuola, e far crescere la scuola anche con
e grazie alle famiglie.
Sottolineiamo che ciascun plesso scolastico manterrà una propria identità, che non
verrà perduta con la formazione di un comitato unico.
ART. 1 – Costituzione, Denominazione e Sede
Avvalendosi delle facoltà espresse dalla vigente normativa, i genitori di tutte le scuole
dell’Istituto:
1) scuola dell’infanzia Arcobaleno, La Magnolia, Quadrifoglio
2) scuola primaria via Ceresio (Gramsci), via Milano (Allende), via Pasubio (Moro)
3) scuola secondaria Galilei
deliberano di costituirsi in un unico Comitato dei genitori, di seguito denominato
“Comitato”.
La sede del Comitato è definita presso la sede dell’Istituto Comprensivo “Futura” via
Villoresi, 43 – Garbagnate Milanese
Art. 2 – Finalità
Il Comitato si ispira a principi di pluralismo e democrazia considerando la
partecipazione dei genitori una condizione essenziale per affrontare positivamente sia i
problemi interni alla scuola sia quelli legati al rapporto scuola territorio.
Le finalità che il Comitato si pone sono:
• Favorire lo scambio di informazioni tra i genitori, la comunicazione tra i
rappresentanti di classe e le relazioni con gli altri organi collegiali e con la
Direzione scolastica;
• Rendere attiva la partecipazione dei genitori alla vita scolastica formulando
proposte e pareri inerenti la scuola (POF, Regolamento della Scuola,
educazione alla salute, educazione ambientale, educazione interculturale,
iniziative extrascolastiche, iniziative di formazione per i genitori, ogni altra
iniziativa che contribuisca a rendere la scuola centro di sviluppo sociale e
culturale del territorio), con l’ovvia esclusione dei contenuti e delle metodologie
didattiche;
• Favorire la comunicazione fra le varie componenti della scuola;
• Promuovere e mantenere rapporti di collaborazione con il territorio;
• Promuovere iniziative volte ad aumentare e/o migliorare l’offerta dei servizi;
• Collaborare con impegno alla soluzione dei problemi di dispersione, disagio e
svantaggio scolastico;
• Mantenere rapporti con i Comitati di Genitori di altre scuole e gli Enti Locali;
• Reperire fondi per finanziare specifiche attività proposte dai genitori del
Comitato stesso nelle forme esposte;
• Formulare proposte al Collegio dei Docenti ed al Consiglio d’Istituto in merito a:
– mensa, trasporto, pre e post-scuola;
– Interventi di manutenzione degli edifici scolastici
ART. 3 – Organi del Comitato Genitori
Il Comitato è composto, di diritto, da tutti i genitori dell’Istituto. Ai lavori del
Comitato sono invitati tutti i genitori delle scuole dell’Istituto.
Non possono candidarsi alla carica di presidente e vice-presidente i genitori che
rivestono la carica di presidente o vice-presidente all’interno del Consiglio di Istituto.
Il Comitato elegge al suo interno, a maggioranza relativa dei presenti, in un’unica
votazione, una Segreteria composta da:
a) Un Presidente
b) Un Vice presidente
c) Un segretario
d) Un Tesoriere
ART. 4 – Presidente. Elezione e compiti
Il Presidente viene eletto a maggioranza dei presenti, nel corso della prima riunione
specificatamente indetta tra tutti i plessi dell’Istituto, successivamente alle elezioni dei
nuovi rappresentanti di classe e decade con la nomina del nuovo Presidente.
Il Presidente rimane in carica per 1 anno.
Egli rappresenta il Comitato nei confronti di tutti i plessi dell’Istituto Comprensivo,
delle famiglie, degli organi dell’Istituto scolastico, delle altre scuole del Comune e della
Provincia, degli enti locali.
Il Presidente svolge i seguenti compiti:
• Convoca le riunioni del Comitato, redigendo, in collaborazione con i genitori
referenti di plesso, l’ordine dei giorno, comunicata sempre al Dirigente
scolastico il quale può intervenire se lo ritiene necessario e opportuno o inviare
un suo delegato;
• Ha facoltà di invitare alle riunioni anche membri esterni quali docenti ed esperti
che avranno diritto di parola ma non di voto;
• Coordina ed agevola la circolazione delle informazioni tra i referenti di plesso;
• Mantiene i rapporti con il Dirigente Scolastico in qualità di portavoce dei plessi
dell’Istituto;
• Convoca, quando necessario, i referenti per favorire lo scambio di idee,
accogliere e raccogliere proposte e programmare gli impegni;
• E’ invitato a partecipare, o delegare il vice Presidente, a tutte le riunioni dei
plessi e, come uditore, in rappresentanza del Comitato alle riunioni del Consiglio
d’Istituto.
ART. 5 – Vice Presidente, Segretario e Tesoriere – Elezioni e compiti
Il Vice Presidente viene eletto con le stesse modalità con cui viene eletto il
Presidente. Il Vice Presidente rimane in carica 1 anno.
Coadiuva il Presidente in tutte le sue funzioni e, in caso di impedimento da parte di
quest’ultimo, assolve i compiti a lui demandati.
Il Segretario, redige il verbale delle riunioni del Comitato.
Il Segretario ha inoltre il compito di:
• fissare l’ordine del giorno e convocare l’Assemblea del Comitato dei Genitori;
• garantire la redazione del verbale delle Assemblee ed assicurarne la pubblicità;
• mantenere i contatti con gli altri organi collegiali.
Il Tesoriere, redige apposito rendiconto scritto delle entrate e delle uscite.
Ogni fine febbraio e ogni fine settembre tutti i plessi dovranno rendicontare, al
tesoriere del Comitato Genitori, le spese sostenute per trasparenza a tutti i genitori
degli acquisti effettuati nel corso dell’anno in ogni plesso.
ART. 6 – Gruppi di lavoro
Il Comitato può costituire al suo interno Gruppi di Lavoro che portino avanti iniziative,
anche temporanee, decise dallo stesso, quali per esempio:
· Commissione Bollettino Informa Genitori: assembla le notizie e gli articoli redatti
e pervenuti;
· Commissione Mense: che collabora con il Comune per il controllo della qualità
del cibo e la pulizia delle mense;
· Commissione Iniziative: che organizza incontri ed eventi, la rassegna teatrale,
giornata della memoria, ect.
· Commissione Libri: che organizza la raccolta e la verifica dei libri per la Scuola
Secondaria di I grado;
· Commissione Centri Estivi: che collabora con il Comune con proposte per
migliorare la qualità del servizio;
· Commissione Piedibus: che collabora nella realizzazione del progetto di
migliorare e arricchire il modo di andare a scuola;
Ciascuna Commissione nomina dei Referenti che hanno il compito di organizzare e
gestire in autonomia il proprio gruppo di lavoro, mantenendo puntualmente informato
il Comitato ed agendo sempre in maniera coordinata.
ART. 7 – Comunicazione della convocazione, ordine del giorno e validità
delle delibere
La convocazione dell’assemblea, di norma, deve essere comunicata ai rappresentanti
di classe e ai componenti della segreteria almeno 5 giorni prima della data dei lavori e
deve contenere preciso ordine del giorno.
L’avviso di convocazione con l’ordine del giorno verrà contemporaneamente affisso
all’albo della scuola e pubblicato sul sito web dell’Istituto, dopo l’autorizzazione del
Dirigente scolastico.
Il CdG provvederà a portare a conoscenza ogni genitore, attraverso i rappresentanti di
classe.
Le sedute del Comitato sono validamente costituite in presenza del presidente, o di un
suo delegato, e di almeno sette genitori dell’Istituto Comprensivo “Futura” purché
siano rispettate le norme di convocazione.
Le delibere saranno prese a maggioranza relativa dei voti, se non per quegli
argomenti, per cui la segreteria ritiene opportuno vi sia la maggioranza qualificata,
pari al 50% più uno degli aventi diritto. In caso di parità prevarrà la votazione del
Presidente del Comitato.
Ogni seduta del Comitato dei Genitori viene verbalizzata dal segretario. Il verbale
viene affisso nella bacheca del Comitato Genitori della sede “Galilei” e trasmesso alla
Dirigenza.
Il CdG si riunirà un giorno dell’ultima settimana di ogni mese dell’anno, salvo
imprevisti.
Art. 8 – Finanziamento delle risorse economiche
Le entrate del Comitato sono costituite:
· da libere quote di autofinanziamento dei genitori;
· dal ricavato dell’organizzazione di manifestazioni o partecipazioni ad esse;
· da ogni altra entrata che concorra ad incrementare l’attivo quali sostegni
economici volontari.
Art. 9 – Validità e pubblicità dello Statuto
Il presente Statuto:
• viene approvato provvisoriamente dall’Assemblea dei Genitori del 14 novembre
2014;
• successivamente, viene approvato definitivamente dall’Assemblea dei genitori
del 01 dicembre 2014 ed ha una validità fino alla prossima variazione;
• viene modificato definitivamente dall’Assemblea dei Genitori del 22 marzo 2016
ed ha una validità fino alla prossima variazione;
• viene esposto nella bacheca del Comitato Genitori presente nella scuola e
trasmesso al Dirigente Scolastico e pubblicato sul sito web della scuola;
• viene inoltre protocollato presso l’Amministrazione Comunale di Garbagnate
Milanese.
Art. 10 – Modifiche dello Statuto e Scioglimento
Il presente statuto potrà essere modificato dall’Assemblea dei Genitori, convocata con
specifico ordine del giorno, con la presenza di almeno 2/3 (due terzi) dei membri di
diritto e il voto favorevole della maggioranza dei presenti.
Art. 11 – Scioglimento del Comitato Genitori
In caso di scioglimento del Comitato Genitori le eventuali rimanenze di cassa saranno
devolute all’Istituto Comprensivo “Futura” di Garbagnate Milanese, per l’acquisto di
materiale per migliorare lo svolgimento delle attività didattiche.
Conclusioni
Per quanto non espressamente contemplato dal presente Statuto, valgono in quanto
applicabili, le norme del Codice Civile e le disposizioni di leggi vigenti in materia.
Il presente Statuto è stato discusso ed approvato definitivamente dall’Assemblea del
Comitato Genitori tenutasi in data 22.03.2016.

Annunci